Città della Pieve

Città della Pieve... se le donne vuoi baciar

Situata al confine fra Umbria e Toscana, Città della Pieve si distingue per il tessuto edilizio medievale dominato dal rosso intenso dei mattoni antichi e, soprattutto, per la sua invidiabile posizione panoramica di controllo della Valdichiana. Dal camminamento sulle mura, vicino la Torre del Vescovo, si scorge il Lago Trasimeno, questa veduta evoca i celebri paesaggi dipinti da Pietro Perugino –il Divin Pittore- che nacque a Città della Pieve nel 1448; l’Oratorio dei Bianchi e la Cattedrale conservano alcuni suoi capolavori. Passeggiando per le viuzze del borgo potreste imbattervi in uno dei vicoli più suggestivi ma anche più stretti d’Italia, largo 80 cm, il vicolo Baciadonne . Città della Pieve è famosa per le campagne che la circondano, caratterizzate dalla coltivazione dell’ulivo e dello zafferano, nonché per la qualità della sua gastronomia che trova nella famosa carne “chianina” e nelle pietanze cucinate con la “dorata spezia” le sue più note espressioni.